Siti
Annunci di Lavoro

Agrumeto

Caratteristiche Dell' Agrumeto

Dal latino  "agro", anticamente si chiamavano agrumi gli ortaggi di gusto acre, come cipolle e simili; oggi con questo nome si indicano le specie del genere Citrus, piante arboree della famiglia delle Rutacee, i cui frutti sono di sapore più o meno acidulo.

Gli agrumeti come dicevamo sono sempre verdi, e presentano una corteccia ruvida, che si conserva a lungo verde, fiori solitari o anche raggruppati, bianchi con sfumature violacee o rosa all'esterno cosparsi di ghiandole trasparenti. Quasi tutte le parti di queste piante, in particolare i frutti sono ricche di ghiandole contenenti oli essenziali, i quali variano di profumo e di composizione chimica nelle diverse specie.

Le principali specie di agrumeti sono: il Trifogliato al quale appartiene solo il Citrus trifoliato che ha foglie cadunche, l'unifogliato al quale appartengono tutti gli altri agrumi e comprende: il mandarino, l'arancio amaro, il chinotto, l'arancio dolce, il pompelmo, il cedro, il limone, il bergamotto e la limetta. Inoltre si trovano in coltivazione alcuni ibridi orticoli come il mandarancio e il mandarino clementine, che non hanno molta importanza nel nostro Paese, eccetto l'Algeria dove la coltivazione dei mandarini clementini è molto estesa.

Tutti gli agrumeti sono originari dell'India e dell'Estremo Oriente, dove la loro coltura risale a epoche antichissime, l'antichità classica conobbe solamente il cedro mentre il limone e l'arancio amaro furono introdotti nel Mediterraneo dagli Arabi nel X sec. I primi agrumeti furono coltivati certamente nelle regioni più calde del Mediterraneo (Sicilia) dove trovarono condizioni ambientali simili a quelle dei paesi d'origine, più tardi la coltivazione degli agrumeti fu estesa anche nei paesi a clima meno ideale dove però ebbero vita difficile e vennero prevalentemente coltivati in serra.

Oggi la coltura degli agrumeti si pratica in tutto il bacino del Mediterraneo e nei paesi dell'Asia tropicale e subtropicale, nel Giappone, nell'arcipelago malese, in molte isole del Pacifico, nell'Australia meridionale, nella Nuova Zelanda, in California, nel Messico, in Sud-Africa.

I Paesi che producono di più questi frutti sono l'Italia e la Spagna, nel nostro Paese le Regioni  dove l'agrumicoltura è maggiormente sviluppata sono: Sicilia, Calabria e Campania, anche in Liguria e in Sardegna si ha la coltura degli agrumeti in pieno campo e in piena aria.

Andiamo ora a vedere i frutti che queste piante producono.

 

Navigare Facile